Valentina Tamborra, nasce nel 1983 a Milano, dove attualmente vive e lavora.
Si occupa principalmente di reportage e ritratto e nel suo lavoro ama mescolare la narrazione all’immagine. Nel 2012, ha realizzato la documentazione fotografica dell’allestimento della mostra Valentina Movie del fumettista Guido Crepax, dedicata a Valentina, presentata presso Palazzo Incontro a Roma.
 
Nel 2014 ha documentato il progetto “Ti aspetto fuori” di Matteo “BruceKetta” Iuliani. Per l’occasione ha seguito i detenuti del carcere di massima sicurezza di Opera in un laboratorio teatrale che ha visto la nascita di uno spettacolo presentato a Zelig.

Dal 2016 ad oggi, ha collaborato e collabora con alcune fra le principali ONG come AMREF, MSF e Albero della vita.
 
I suoi progetti sono stati oggetto di mostre a Milano, Roma e Napoli.
Numerose le pubblicazioni sui principali media nazionali (Corriere della Sera, La Stampa, Repubblica, La Lettura, Gioia). Ha altresì partecipato come ospite a diverse interviste radiofoniche e televisive (Rai 1, Rai Italia, Radio 24 e Rai Radio2) e tenuto lezioni e workshop di fotografia e narrazione.
 
Doppia Luce, il suo primo grande progetto personale, dopo essere stato in mostra è diventato un ciclo di conferenze presso NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) a Milano.
 
Nell’Aprile 2018, in occasione del Photofestival di Milano, vince il Premio AIF Nuova Fotografia.

 
MOSTRE
 
2019

15 GIUGNO – 8 SETTEMBRE 2019 – “CHOKORA” – IL MONDO NELL’OBIETTIVO – I FOTOGRAFI DELLE ONG – a cura di FIAF (Federazione Italiani Associazioni Fotografiche) e CIFA (Centro Italiano per la Fotografia d’Autore) Bibbiena – (mostra collettiva).

9 MAGGIO – 2 GIUGNO 2019, “POVERI NOI, UN RACCONTO DELL’ITALIA CHE NON SI ARRENDE”, a cura di Roberto Mutti, Interface Hub Arte (mostra personale, progetto di Monica Triglia e Valentina Tamborra), Milano. Testi a cura della giornalista Monica Triglia. Progetto svolto per L’Albero della Vita.

4 APRILE – 7 GIUGNO 2019 – MI TULAR – IO SONO IL CONFINE – Galleria Apres Coup – Milano Progetto di Valentina Tamborra, mostra a cura di Sarah Lanzoni (mostra personale)

30 MARZO – 13 APRILE 2019 – LA SOTTILE LINEA ROSSA – progetto in collaborazione con Medici Senza Frontiere – Villa Brivio – Nova Milanese (mostra personale)
 
2018
26 DICEMBRE – 31 DICEMBRE 2018 – VOCI DI CONFINE – in occasione del LecceFilmFest – Festival del Cinema Invisibile (mostra personale). Progetto svolto per Amref Health Africa. (mostra personale)

14 OTTOBRE – 21 OTTOBRE 2018 – NIEN’ALTRO CHE FINZIONI – FOTOCLUB IL SESTANTE per l’evento DuemilaLibri – Gallarate (VA) (mostra personale)

19 LUGLIO – 15 AGOSTO 2018 – CHOKORA per VOCI PER LA LIBERTA’ – Amnesty International – Rosolina Mare (mostra personale)

20 GIUGNO – 30 GIUGNO 2018 – NIEN’ALTRO CHE FINZIONI per PHOTOFESTIVAL 2018 presso KASA DEI LIBRI – Milano (mostra personale)

9 MARZO – 12 MARZO 2018 – MIA PHOT FAIR – THE MALL – Porta Nuova Varesine Milano

29 GENNAIO – 25 FEBBRAIO 2018 – NIENT’ALTRO CHE FINZIONI – Viaggio in Norvegia sulle orme di Ibsen con Federica Fracassi – Nonostante Marras – Milano (mostra personale)
 
2016 – 2017

13 OTTOBRE – 19 OTTOBRE 2017 – DOVE NESSUN ALTRO ARRIVA – un volo lungo 60 anni – Mostra Evento MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo – Roma (mostra collettiva)

14 LUGLIO – 28 LUGLIO 2017 – Doppia Luce – Magazzini Fotografici – Napoli (mostra personale)

22 GIUGNO – 21 LUGLIO 2017 – CHOKORA Il barattolo che voleva suonare – Galleria Mario Giusti HQ – Milano con il patrocinio di Fondazione Cariplo (mostra personale)

06 DICEMBRE 2016 – 14 Gennaio 2017 – Solo l’Arte fa Natale – Galleria Mario Giusti HQ – Milano (mostra collettiva)

13 OTTOBRE – 05 NOVEMBRE 2016 – Doppia Luce – Galleria Mario Giusti HQ – Milano (mostra personale)

 
PROGETTI
MARZO – MAGGIO 2017 Ciclo di conferenze in collaborazione con NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) con i protagonisti di DOPPIA LUCE

                   20 Marzo 2017 Gino&Michele

                   02 Maggio 2017 Federica Fracassi

                   18 Maggio 2017 Guido Silvestri

                   22 Maggio 2017 Emilio Isgrò
 
FEBBRAIO 2017 – Insieme a Mario De Santis, giornalista di Radio Capital, e AMREF HEALTH AFRICA documenta la storia dei Chokora, i ragazzi di strada di Nairobi, e la loro rinascita attraverso il riciclo degli oggetti trovati nelle discariche della città.
 
GIUGNO 2017 – Per la Fondazione “L’Albero della Vita” sviluppa il progetto “Giocare è una cosa seria”, recandosi nelle zone terremotate delle Marche e raccogliendo immagini e testimonianze delle famiglie coinvolte negli eventi.
 
AGOSTO 2017 – Insieme all’attrice Federica Fracassi, sviluppa il progetto “nient’altro che finzioni” – viaggio in Norvegia sulle tracce di Ibsen e di Peer Gynt. Un diario fotografico di un percorso fra il sogno e la realtà.
 
SETTEMBRE 2017 – GENNAIO 2018 – Con la collaborazione di Medici Senza Frontiere, sviluppa il progetto “La sottile linea rossa” recandosi al confine fra Francia e Italia, a Ventimiglia, e documentando coloro i quali, dopo l’emergenza, restano in questo lembo di terra con la speranza vana di poter passare il confine.
 
GUGNO 2018 – con il sostegno di Innovation Norway sviluppa il progetto “MI TULAR – Io sono il Confine” – viaggio alle isole Svalbard alla scoperta dell’identità di chi sceglie divivere ai confini del Mondo in un luogo dove non si può né nascere né morire.
 
SETTEMBRE 2018 – insieme alla giornalista Monica Triglia, documenta per “L’Albero della Vita” il progetto Varcare la Soglia sulla nuova povertà in Italia: da nord a sud, il racconto in immagini e parole di chi vive sotto la soglia di povertà.
 
NOVEMBRE 2018 – VOCI DI CONFINE partecipa al progetto “Voci di confine” per Amref Health Africa , un lavoro nato per documentare la migrazione da un punto di vista diverso: storie di successo, di integrazione, di rinascita. Da Bolzano a Lecce passando per Ancona, il racconto di un viaggio verso una nuova vita.
 
MAGGIO 2019 – per la ONG “Emergenza Sorrisi”, sviluppa il progetto “Per un sorriso in più” documentando l’operato dell’ONG in Benin, uno dei paesi più poveri al mondo dove a causa della denutrizione moltissimi bambini nascono con importanti malformazioni. Una storia di rinascita e speranza.