Nient’altro che finzioni

un progetto di Valentina Tamborra e Federica Fracassi

Un viaggio immaginario sulle tracce di Ibsen. Un’escursione a Nord, in Norvegia, tra le gole. Un diario inesatto. I passi di una donna, i miei inciampi, mentre inseguo gli altri, le altre, i fantasmi di Peer Gynt e di Rosmersholm che mi aspettano già in scena, ingordi del loro stesso ritornare. Un cammino tra anima e sguardo, tra vita e teatro, tracciando strapiombi, picchi, voragini, ombre e luci.